Quante volte hai acquistato della frutta che, poi, hai scoperto non avere nessun sapore? Quante volte, invece, hai comprato frutta e verdura che si è mantenuta per pochissimo tempo perchè era già troppo matura?

Se leggerai le indicazioni qui di seguito non sarà più un problema per te destreggiarti al supermercato e diventerai un asso nel selezionare la frutta e verdura migliori!

 

Indicazioni generali

  1. Compra prodotti di stagione. La frutta che non è di stagione viene da posti molto lontani e solitamente ha meno sapore di quella di stagione.
  2. Sfrutta i sensi per scegliere la frutta al supermercato. L’odore, la consistenza al tatto e l’aspetto del frutto sono importanti per determinare se è maturo e delizioso o se è aspro, acerbo o insipido.
  3. Controlla il picciolo del frutto, se ne ha uno. Questo è l’orologio naturale che ci dice quando è stato raccolto il frutto. Lo stelo verde con la frutta matura è ottimo, lo stelo verde con un frutto molto duro significa che è stato raccolto in anticipo e potrebbe diventare farinoso una volta maturo, lo stelo secco e raggrinzito significa che è stato colto molto tempo fa, manca di sapore e di consistenza rispetto al frutto.
  4. Controlla se c’è la muffa.
  5. Controlla che il colore sia come dovrebbe essere. Per esempio, non comprare una fragola verdina.
  6. Cerca ammaccature o macchie che indicano che il frutto è stato maneggiato male e danneggiato.
  7. Annusa il frutto. Alcuni tipi di frutta hanno un odore che indica che sono “maturi”, come meloni e angurie. Altri potrebbero avere un odore aspro se iniziano ad andare a male.
  8. Tocca il frutto, ma con delicatezza. I frutti sodi come le mele e le pere dovrebbero essere duri, ma le pesche, le prugne e altra frutta a polpa “morbida” dovrebbero essere leggermente più morbide. Se verifichi in questo modo, fai attenzione a non danneggiare il frutto.
  9. Seleziona la frutta da un cesto o da un contenitore aperto, non prendere quella nelle buste o nelle cassette pronte. Il vecchio detto “Una mela marcia rovina tutto il cesto” spesso è vero, e raramente troverai un sacchetto di frutta senza almeno un frutto danneggiato.
  10. Solleva il frutto. Se è pesante per le sue dimensioni, allora hai trovato un buon frutto.

boqueria-barcellona

Come scegliere frutta e verdura prodotto per prodotto?

Qui di seguito troverai le indicazioni dettagliate da seguire per ciascun frutto o ortaggio.

Cocomero

anguria.1024x768

Per riconoscere quando il cocomero è maturo, appoggialo all’orecchio e comprimilo leggermente: la polpa deve scricchiolare. Percuoti la buccia con le dita: deve emettere un suono sordo. La buccia deve essere intera, senza fessure o alterazioni. Se c’è una macchia più chiara su una parte della buccia, il frutto non è immaturo ma quella è la parte che è rimasta a terra durante la crescita. I frutti non maturi sono più comuni all’inizio della stagione, da maggio a giugno. Le angurie poco mature si riconoscono dalle setole sul peduncolo e dai resti del fiore. I frutti troppo maturi, invece, hanno la buccia che vira al giallo e suonano vuoti al tocco.

Melone

Melone-retato

La prima cosa da fare è soppesare il frutto: deve risultare pesante in rapporto alla sua dimensione. Il picciolo si deve staccare facilmente e, dalla parte opposta, la buccia deve cedere leggermente al tatto. L’olfatto può aiutare a scegliere un buon melone: se risulta profumato, il melone ha raggiunto il giusto grado di maturazione. Nei meloni invernali (inodori) e in quelli cantalupi la giusta maturazione si riconosce dalle screpolature attorno al peduncolo. Una cosa a cui badare sono i dettagli: se il colore tende al verde, è duro e privo di profumo, il melone potrebbe essere poco maturo.

Ananas

C_2_fotogallery_3080045_7_image

Per scegliere l’ananas prima di tutto… annusalo! Evita i frutti che hanno un odore fermentato: il profumo deve essere dolce e intenso. La parte inferiore dell’ananas è la prima a mostrare un cambiamento di colore, dovuto alle fasi di crescita: il giallo-arancione indica un frutto al giusto grado di maturazione. Come sono le foglie? Ricorda che devono essere verdi e se, provando a staccarne una, ci riesci con facilità, significa che il frutto è maturo. L’ultima verifica è la prova del tatto. Tocca l’ananas con delicatezza, deve essere soda, né troppo dura, né eccessivamente morbida.

Fragola

Fragole_2_opt.png

Le fregole acerbe o insipide non avranno un profumo forte. Quelle dolci e mature invece profumano moltissimo. Prendine una che abbia il colore giusto: dovrebbe essere completamente di un color rosso intenso. Se sono di un rosso sbiadito o se hanno qualche parte verde o gialla, non sono mature e il sapore non sarà buono. Scegli le dimensioni giuste: sebbene le fragole giganti sembrino le più seducenti, sono quelle più piccole a essere un’esplosione di sapore. I periodi migliori per le fragole sono la primavera e l’estate, in altre stagioni le fragole saranno insipide.

Uva

uva-verde

I piccioli dell’uva dovrebbero andare dal beige al marrone ed essere asciutti. I piccioli verdi e pieni indicano che l’uva non è ancora matura e tenderà a essere acida o insapore. Inoltre, nell’uva bianca cerca delle lievi sfumature gialline, mentre quella nera dovrebbe avere un colore intenso senza segni verdi. Comprale nella stagione giusta: l’uva viene coltivata tutto l’anno in diverse parti del mondo, ma dovresti evitare l’uva importata dalla Cina nel periodo tra gennaio e aprile.

Pesca

pesca-frutto

Anche qui, se passi vicino a un cesto pieno di pesche o di nettarine e non senti nulla, saranno insapori. Una pesca dovrebbe profumare. Le pesche dovrebbero cedere leggermente, quando le strigi, non dovrebbero essere dure come rocce.Di colore giallo con delle sfumature rosse. Il periodo giusto è da metà maggio a metà agosto. Mettendo le pesche in un sacchetto di carta leggermente chiuso, l’etilene circonda la frutta favorendo il processo di maturazione.

Mela

mela-3

Le mele fresche sono disponibili fino a Gennaio, poi entrano sul mercato quelle conservate in atmosfera modificata. Al tatto devono risultare sode (non devono ammaccarsi con la semplice pressione di un dito) e non presentare incavi e ammaccature.

Pera

842_FA0044-Pera-500x500

Al momento dell’acquisto controllate che la pera sia intatta, priva di ammaccature e tracce di muffa, con la buccia asciutta e senza grinze; deve avere un buon profumo, la polpa deve risultare morbida e il picciolo deve essere verde e ben ancorato al frutto.

Cipolla

cipolle

Le cipolle devono avere forma compatta, sode e non presentare ammaccature, muffe e germogli.

Finocchio

finocchio

I finocchi devono avere forma compatta, essere pesanti rispetto al loro volume, essere sodi e consistenti. Se sono presenti foglie verdi, queste devono essere di colore vivo e intenso.

Patata

patata02

Bisogna scegliere le patate senza macchie sulla buccia, non raggrinzite, non soffici, anche la polpa deve essere esente da macchie e da odori sgradevoli; non devono essere germogliate.

Lattuga

shutterstock_143406595

Le lattughe migliori presentano le foglie di un colore brillante e vivace, croccanti le tipologie Iceberg. Il margine fogliare deve essere sempre integro e non deve mai presentare macchie o marciumi, che sono sintomi di cattiva coltivazione e conservazione.

Rucola

Headerbilder_Saisonkalender_Rucola

La rucola si deve presentare con foglie fresche, tenere, di un bel colore verde e i bordi ben definiti. E’ preferibile acquistare foglie piccole, le foglie troppo grandi potrebbero risultare amare.
Va lavata poco prima di essere consumata e bisogna evitare di lasciarla a bagno troppo a lungo.

 

Se ti è piaciuto l’articolo clicca su “Mi piace” o sulla stellina qua sotto e poi condividi!

Seguimi per avere aggiornamenti via email.